Edizione di lunedì 23 Settembre 2019 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Champions League, le favorite: terminerà l’ossessione bianconera?

champions league

Assegnata la Supercoppa Europea, torneo apripista oramai da diversi anni della stagione calcistica continentale, i calciofili di tutta Europa sono pronti a vivere un’altra entusiasmante Champions League, il torneo più ambito per qualsiasi tifoso di una squadra di calcio. La fine della scorsa stagione europea e l’inizio dell’attuale hanno avuto un minimo comune denominatore: il Liverpool. La squadra di Klopp, infatti, si è aggiudicata l’ultima Champions League, la sesta nella propria storia, battendo 2-0 il Tottenham, mentre pochi giorni fa, al termine di un’altra sfida tutta made in England contro il Chelsea, ha fatto propria, per la quarta volta, la già citata Supercoppa.

Liverpool, riconferma complicata: Manchester City candidato numero uno per la Champions

Ripetersi in Champions League, per di più dopo un mercato asfittico, non sarà semplice per i Reds, che, in netta controtendenza, potrebbero privilegiare la vittoria del titolo nazionale all’alloro europeo: ad Anfield, infatti, non si vince il titolo inglese da oltre trent’anni, neppure un successo dalla nascita della Premier League, autentica ossessione, oramai, per i tifosi della Kop. Anche gli analisti non mettono in prima fila gli inglesi per la conquista del titolo, privilegiando altre compagini. In tal senso, le quote degli allibratori parlano chiaro: il Liverpool, quotato 8,00, vede dinnanzi a sé Manchester City (5,00) e Barcellona (6,00).

Il grande favorito, quindi, è il Manchester City di Pep Guardiola, alla quarta stagione consecutiva sulla panchina del club inglese. Dopo essere riusciti a vincere, splendidamente, due Premier League, i Citizens hanno il dovere morale di puntare alla conquista, per la prima volta nella loro storia, della “Coppa dalla grandi orecchie“. In sede di mercato, la squadra inglese è stata rinforzata con l’acquisto di Rodri, arrivato per 60 milioni dall’Atletico Madrid, un mediano che, a detta di molti, può essere una fotocopia del Busquets ammirato ai tempi del Barça di Pep, anche se non eccelle in rottura come il catalano. Dopo tre anni, i meccanismi sono ormai ben rodati e il gioco esibito è sempre più gradevole ed efficace: il ruolo di favorito, di conseguenza, spetta di diritto al club di Manchester.

La Juventus parte in seconda fila: riusciranno gli uomini di Sarri a ribaltare i pronostici?

In prima fila, a fianco degli inglesi, è piazzato il Barcellona, che non vince la Champions da quattro anni ed è reduce da due clamorose eliminazioni in rimonta contro Roma e Liverpool. Il tecnico dei catalani, Ernesto Valverde, si gioca buona parte della propria riconferma: dopo aver dominato in ambito nazionale, i dirigenti blaugrana vogliono tornare sul gradino più alto continentale.

Per agevolare il compito dell’ex tecnico dell’Athletic Bilbao, in sede di calciomercato è stato fatto registrare un autentico botto corrispondente al nome di Griezmann: il francese, fresco Campione del Mondo con la propria nazionale, garantisce goal ed elevati standard di rendimento. Ma oltre all’ex Atletico, al Camp Nou potrebbe tornare un crack del calcio internazionale come Neymar, logoro della tranquillità parigina e desideroso nuovamente di vestire la camiseta Blaugrana.

Nonostante non sia ancora iniziata la fase a gironi, le puntate sul prossimo vincitore della Champions fanno già la parte da leone nei siti dei broker. Sceglierne uno di questi, però, non sempre si rivela una scelta azzeccata: per non sbagliare, il sito di comparazione quote Bookmakersaams.eu rappresenta un valido supporto per indirizzarsi su siti legalmente riconosciuti, che garantiscono un divertimento sano e consapevole in tutta sicurezza.

Non essendo ancora iniziata la competizione, la Juventus, fin qui quotata come quarta probabile vincitrice (9,00) al pari del Real Madrid e davanti al PSG (11,00), potrebbe risultare particolarmente appetibile per gli scommettitori, anche se il mercato bianconero, oggi, è in piena ebollizione. Quote decisamente più alte, invece, per le altre squadre italiane: l’Inter di Conte e il Napoli di Ancelotti pagano 41 volte la puntata effettuata, mentre la debuttante Atalanta di Gasperini è quotata 100,00